Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI Uomo Lacci 43 acc008

Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI Uomo Lacci 43 acc008

CAMPER K100226-008 SNEAKER UOMO IN PELLE BIANCA MainApps,Nike Air Max 90 EZ SE Uomo AO3248-001 Wolf Grey Orange Running Shoes Size 9.5,Uomini scarpe Nike Air Pippen 325001,Onitsuka Tiger ASICS MEXICO 66 TH4J2L Coffee Gray 5(23.5cm),New Uomo Geox Uvet Damocle Dark Grey Pelle Laced Shoes Original BNWT, scarpe da ginnastica uomo Nike Air Huarache "Triple White",vari numeri,cod.318429-111,Collezione Autunno/Inverno. Uomo Cesare Paciotti, 325+ NOAH WAXMAN SN2CLF LOW-TOP NAVY LEATHER SNEAKERS 45 12 MADE IN PORTUGAL,Uomo Nike Air Jordan 1 rétro - 575441-020 - Sportive Nere,Nike Air Huarache OG Royal Blu Rosa 318429-146 QS 2013, 325.00 To Boot New York 'Felix' Plain Toe Derby Shoes 11/ 44,Nero Giardini sneaker uomo 800592 blu n°41,Jordan Te 2 Low Uomo Style : Ao1696Nike Air Jordan V (5) Lupo Grigio-Uk 10Clarks Norsen Mid Grigio Uomo Stivaletti Stivaletti Invernali 26127832 7,Soldini 19957-T-U69 TEQUILA T MORO,Bally Uomo fashion scarpe da ginnastica excellent condition shoe size 10.5DAdidas - JS WINGS OPART - SCARPA CASUAL UNISEX - JEREMY SCOTT - art. G95768,Uomo Adidas Nmd da Corsa Runners Khaki Granata Esclusivo da Ginnastica,Cole Haan ZeroGrand Wingtip Oxfords British Tan Pelle Brown Sz 13 ( C24964 ),FURYGAN "JET D 3 o" Moto- in dimensione 39 40 41 42 43 44 45 46 47, Nero,Gordon & BROS. MILAN blu scarpe uomo quadro Cucita 4371-i NavyNike air THE GLOVE GP FLIGHT 1 II 10 Miami Payton Gary Foamposite 95 ZOOM HEAT V2017 Nike Air Presto X Doernbecher DB NikeLab QS Sz 10.5 SP Off-White AJ8651-300,Uomo’s Dress Formal Oxfords Pelle shoes Business Dress Carved Wing tips Shoes,Nike sfb field 8" leather boots size 10.5 Uomo new,Ted Baker uomini" 'S vineey CALATA nero (nero) 8 UKUomo Bugatti Stivaletti in pelle Stringati 311-37737-1100NEW Balance Donna da corsa 890v6,Chic Floreale Lacci Sportive in Velluto Coreano Da Ginnastica Da Ginnastica Da Uomo Nuovo,

Il-Glossario-Informatico-Simboli-e-Termini-InformaticiSigle (acronimi), abbreviazioni, linguaggio tecnico, nuova terminologia possono disorientare: con questa pagina cerco di facilitare l’orientamento di chi non vive quotidianamente nel mondo dell’Informatica & Internet.

INDICE ALFABETICO

Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008
  • A: [1] lettera che identifica la principale unità a dischetti (floppy) su Windows e altri sistemi operativi. [2] Comando (TAG) del linguaggio HTML per la creazione di un collegamento (link) verso un’altra pagina Web (vedi Anchor).
  • A/D: Analog to Digital (vedi ADC).
  • A2B: (Administration to Business) si riferisce all’interazione elettronica tra le autorità pubbliche e le società: esempio il trasferimento di modelli per le tasse o di moduli di richiesta.
  • A2C: (Administration to Consumer) si riferisce all’interazione elettronica tra le autorità pubbliche e i clienti: esempio il trasferimento di modelli per le tasse o di documentazione per la patente di guida.
  • A3D: tecnologia sviluppata da Aureal che consente l’audio 3D sul PC.
  • A4: misura standard della carta in Europa che corrisponde a 210×297 mm. A4 fa parte dello standard ISO secondo il quale il formato A0 corrisponde ad un’area di un metro quadro. I formati successivi si ottengono dividendo in due quello precedente, quindi: A1 ha una superficie dimezzata rispetto a quello A0 e così via.
  • AA: (modem) (AutoAnswer) spia luminosa indicante che il modem risponde automaticamente alle chiamate entranti, dopo un certo numero di squilli.
  • AAA: (Authentication Authorization Accounting). La procedura, in tre fasi, che valida ogni richiesta espressa da un utente.
  • AAC: (Advance Audio Coding) tecnica, chiamata anche MP4,  per la compressione e la trasmissione dei dati audio/video. Questo sistema di codifica , che migliora lo standard MP3, fornisce i sei canali  (5:1) per le trasmissioni in Dolby Digital, e altri 48 canali audio. La qualità del segnale audio codificato con questo standard uguaglia quello CD di 128 kbps e 96 kbps.
  • AACS: (Advanced Access Content System) sistema di protezione della copia e dei diritti d’autore utilizzato per le tecnologie di  riproduzione basate su lettori HD DVD e Blu-ray. Tra le caratteristiche principali di questo sistema c’è la possibilità di “bloccare” un singolo lettore (che risultasse in grado di riprodurre copie non autorizzate),  e la gestione on-line delle licenze e della copia “autorizzata”.
  • AAM: (HD) (Automatic Acoustic Management) funzione presente nei dischi fissi che consente di attenuarne la rumorosità. Attivando questa opzione, le testine di lettura/scrittura si muovono più lentamente, conseguentemente anche il funzionamento viene rallentato fino al 50%.
  • AAT: (Average Access Time) tempo medio di accesso. Rappresenta il tempo necessario per accedere (in lettura o scrittura) ad un dispositivo di memoria di massa.
  • Abandonware: “software abbandonato”. Si tratta di quel software che non viene più venduto o distribuito da chi lo ha creato.
  • ABC: [1] linguaggio di programmazione, semplice ma strutturato, elaborato nella metà degli anni 80. [2] (Atanasoff-Berry Computer)  primo calcolatore elettronico digitale, creato da John Atanasoff e Clifford Berry nel 1942. [3] (Automatic Brighthness Control) controllo automatico della luminosità. Sistema di regolazione automatica della luminanza di un monitor.
  • Abend: (Abnormal End) indica la conclusione anomala di un programma in esecuzione.
  • Aberrazione: (grafica) l’errore prodotto da una lente, oppure da una superficie riflettente, nel riprodurre l’esatta corrispondenza tra un oggetto e la sua immagine.
  • Abilitare: genericamente è l’operazione che serve a rende attivo un dispositivo o che consente il pieno uso di un programma.
  • ABIOS: (Advanced Basic Input/Output System) sistema di input/output progettato per supportare sia il multitasking e sia il modo protetto.
  • Ablative: (CD – DVD) metodo di registrazione (Write-Once   “scrive una sola volta”)  in cui le tracce dei dati vengono scritte in modo permanente tramite la rimozione o ablazione termica di materiale.
  • Able: linguaggio di programmazione del 1975, usato per applicazioni contabili.
  • Abort: uscita, termine del programma. Genericamente si riferisce anche alla procedura che causa l’interruzione del programma a seguito di errori non correggibili. Questo termine si trova spesso anche associato ad un messaggio di errore tipo: “abort, retry, fall?” (Annulla, Riprova, Tralascia?). Questo errore, tipico del sistema operativo DOS, si verifica a seguito al fallimento di un’operazione di input/output.
  • Abortire: vedi Abort.
  • About: letteralmente “circa” viene comunemente tradotto in “chi siamo”. Questo termine indica, normalmente, la finestra di una applicazione dove vengono fornite le informazioni sul programma e  sugli autori che l’hanno realizzato.
  • ABR: (Authomatic Baud Rate detection) funzionalità mediante la quale un apparecchiatura ricevente è in grado di stabilire automaticamente il protocollo di trasmissione (velocità, bit stop etc.) usato.
  • ABS: ABSolute value, valore assoluto. Questa funzione è usata in molti linguaggi di programmazione e fogli elettronici per calcolare il valore assoluto di un numero.
  • Abset: linguaggio di programmazione di origine inglese nato alla fine degli anni ’60.
  • Absolute path: chiamato anche absolute address, rappresenta l’indirizzo completo di un file a partire dalla root directory. Esempio: C:\dir1\sottodir1\nomefile.
  • Abstract: sommario, riassunto, estratto, descrizione sintetica del contenuto di un documento.
  • AC: [1] (Alternating Current) corrente alternata. La normalissima corrente elettrica di casa. [2] Autorità di Certificazione: nel sistema di crittografia asimmetrica rappresenta la persona che ha il compito di certificare la corrispondenza tra la chiave pubblica e l’effettivo titolare.
  • AC3 AC3 Dolby: sistema di compressione (con rapp. 11:1) dei dati audio senza perdita qualitativa. I file generati con questo sistema vengono chiamati E-MOD (Elettronic Music On line Delivery). Scopo del formato AC3 è quello di ottenere effetti audio simili a quelli cinematografici.
  • Accatiemmellista: termine gergale che indica un esperto di linguaggio HTML.
  • Acceleratore: [1] chiamato anche Hot Key o tasto di scelta rapida, si intende la combinazione di uno, due o tre tasti che, se premuti contemporaneamente, attivano un programma o un comando es. Ctrl+Alt+A oppure Ctrl+Tab oppure F1 ecc. [2] scheda o processore usati per migliorare alcune funzionalità particolari del computer (grafica, calcoli a virgola mobile, etc.). A. Grafico: particolare dispositivo HW che viene aggiunto alla normale scheda video al fine di espandere e integrare molte funzioni che riguardano soprattutto il 3D (grafica tridimensionale).
  • VXML: estensione del protocollo XML che consente l’accesso in Internet anche tramite comandi vocali. Può essere usato, ad esempio, per la consultazione della propria casella postale tramite telefono cellulare.

Ritorna all’indice alfabetico

Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008

  • W3: [1] sinonimo di WWW (3 W) ovvero World Wide Web. [2] Organizzazione creata dal MIT nell’ottobre 1994 per stabilire gli standard internazionali per i protocolli client e server, che permettono le comunicazioni e il commercio on-line su Internet.
  • W3C: (World Wide Web Consortium) consorzio di aziende (tra le quali la Microsoft e la Netscape) che si occupano dello sviluppo e della standardizzazione degli strumenti e dei linguaggi del Web.
  • WAE: (Wireless Application Environment) uno dei protocolli utilizzati dalla tecnologia WAP standardizzati per tecnologie wireless.
  • Wafer: è la sottile fetta, di silicio monocristallino, da cui vengono ricavati i processori.
  • WAIS: (Wide Area Information Server) il software di ricerca più diffuso della rete, capace di cercare sui server FTP.
  • Wait: attesa. W. state: stato di attesa.
  • Wake on lan: funzionalità che consente di accendere un PC in remoto per mezzo di un comando trasmesso via Rete.
  • Wallet PC: piccolo PC portatile per la navigazione satellitare.
  • Wallpaper: “tappezzerie”. Così vengono definiti le immagini utilizzate al solo scopo decorativo sullo sfondo del del “desktop”. Generalmente i wallpaper sono disponibili con dimensioni che coincidono la risoluzione dei normali monitor, in modo tale da avere sul desktop l’immagine riprodotta senza distorsioni.
  • WDM: (Wavelength Division Multiplexing) tecnologia che usa segnali luminosi di differenti lunghezze d’onda per aumentare la capacità nelle reti a fibre ottiche.
  • Wear out: letteralmente logorato, consumato esaurito. Questo termine è utilizzato per indicare un componente che è arrivato alla fine del suo ciclo di vita e/o che si è guastato e/o non funziona più correttamente, a causa del degrado e/o del prolungato uso.
  • Webferret: programma di ricerca diretta su Internet del tipo chiamato “metacrawler”. Questo tipo di programma esegue la ricerca su più portali Internet contemporaneamente, ottenendo risultati migliori rispetto a quelli ottenuti tramite la consultazione di un singolo motore.
  • Webhousing: sistema di monitoraggio che consente di raccogliere notizie sulle persone che accedono ad un sito Internet (acquisti, pagine visitate etc.).
  • WWWW: ( World Wide Web Worm) strumento per ricercare gli URL di Internet seguendo tutte le connessioni alla ricerca di   informazioni.
  • WYSIWYG: (What You See Is What You Get) termine usato per indicare che quello che si vede sul monitor sarà quello effettivamente stampato.
  • WYSIWYP: (What You See Is What You Print) termine usato per indicare, con particolare riferimento ai colori, che quello che si vede sarà quello effettivamente stampato.

Ritorna all’indice alfabetico


  • X: [1] (grafici) indica l’asse orizzontale del grafico (ascisse). [2] abbreviazione di “extended” ovvero esteso.
  • X2: protocollo di trasmissione(poi confluito nel V90) sviluppato da 3com/Us Robotics che permette una velocità di trasmissione di 56 Kbps.
  • X509: protocollo, basato sull’uso di crittografia a chiave pubblica, per l’invio di certificati digitali a mezzo posta elettronica.
  • X75: protocollo ISDN con velocità di trasmissione che può raggiungere fino a 8000 caratteri/s.
  • x86: famiglia dei microprocessori Intel (8086,8088, 286,386,486), compresi i modelli Pentium (fanno parte di questa famiglia anche tutti i cloni costruiti dalle varie società concorrenti come AMD, Cyrix, IDT e Rise).
  • Xbutton: pulsante di chiusura.
  • xd Picture Card: (eXtreme Digital Picture Card)  tipo di memoria, molto veloce e dalle dimensioni molto contenute (25 x 20 x 1.78 mm) , progettato in collaborazione da Olympus e Fuji e dedicato principalmente al il mercato della fotografia digitale.
  • XDF: (eXtended Diskette Format)  formato speciale dei floppy utilizzato dalla IBM per la distribuzione  del software.
  • xDSL: serie di standard per le comunicazioni digitali a mezzo dei normali cavi telefonici in rame. L’utilizzo di queste specifiche consente di separare il normale segnale analogico POTS (vedi ) da quello xDLS digitale. Vedi DSL.
  • Xenix: una delle prime versioni di Unix che poteva essere eseguita sui personal computer.
  • XGA: Extended Graphics Array’. Scheda video di tipo super VGA realizzata da IBM con risoluzione massima di 1.024 per 768 pixel con 256 colori.
  • XHTML: (Extensible Hyper Text Markup Language) è la riformulazione di HTML come applicazione XML. E’ stato creato dal W3C per ridefinire l’HTML nella famiglia XML con i benefici che ciò comporta in termini di estensibilità e rigore sintattico.
  • XLL: (eXtensible Linking Language) linguaggio per la definizione di collegamenti ipertestuali all’interno di documenti XML.
  • XLR: tipo di connettore a tre poli, chiamato in gergo anche Cannon dal nome dell’azienda che lo inventò, molto utilizzato nel settore professionale sia per la sua resistenza meccanica che per le l’alta affidabilità del segnale veicolato.
  • XML: (eXtensible Markup Language) definisce un linguaggio per la programmazione di pagine Web. Mentre l’ HTML ha dei comandi (tags) fissi questo nuovo linguaggio permette di definire i tags dando ai programmatori una versatilità maggiore nel creare pagine Web. XML Paper Specification: formato basato su XML che condivide molte delle funzionalità dei file PDF e PostScript. Questo formato, che è stato creato da Microsoft e viene supportato nativamente da Windows Vista, permette di visualizzare e stampare i documenti così come sono stati salvati e in modo indipendente dalla piattaforma. I file XML Paper Specification utilizzano l’estensione XPS.
  • Xmodem: (modem) protocollo di trasmissione usato per il trasferimento di dati nelle comunicazioni asincrone ( es. con il modem).
  • XMS: (eXtended Memory Specification) rappresentano le specifiche per l’uso della memoria estesa.
  • Xon / Xoff: start / stop. Tecnica di controllo del flusso sia HW che SW.
  • XOR: (esclusive OR) operazione booleana che è vera solo se uno dei suoi operandi è vero e l’altro è falso.
  • XP: [1] abbreviazione di eXPerience. [2] Abbreviazione del sistema operativo Microsoft Windows XP.
  • XRCD: (Extended Resolution Compact Disc) processo di mastering audio per Compact Disc sviluppato da JVC che consente di migliorare la definizione di un normale CD Audio. Essendo questo processo applicato in fase di incisione, un CD XR può essere riprodotto con un normale lettore di CD.
  • XSL: (Extensible Style Language) linguaggio di programmazione per realizzare pagine Web visualizzabili su molteplici tipi di browser.
  • XSVCD: (Extended Super Video CD) Super Video CD estesi. Particolare formato di  SVCD con bitrate medio che può raggiungere al massimo i 9,8 Mbit/s (invece dei 2,6 Mbit/s dei normali Super Video CD.
  • XT: (eXtended Technology) personal computer prodotto dalla IBM nel 1983 dotato di processore 8086/8088.
  • XTFT: l’acronimo, riunisce XGA (Extended Graphics Array) e TFT (Thin Film Transistor) è utilizzato per indicare un monitor di alta qualità, nel quale si applica lo standard XGA (risoluzione fino a 1024×768 con più di 65536 colori) alla tecnologia dei monitor a cristalli liquidi (LCD).
  • XVCD: (Extended Video CD) Video CD estesi. Particolare formato di Video CD con bitrate che può raggiungere al massimo i 3,5 Mbit/s (invece dei  1,5 Mbit/s dei normali VCD.
  • XVID: codec (open source) per la compressione video, alternativo al codec DivX.

Ritorna all’indice alfabetico


  • Y: (grafici) indica l’asse verticale del grafico (ordinate).
  • Y2K: (Year 2000) sigla che ha identificato il problema del cambio di data nell’anno 2000.
  • Yahoo!: un famosissimo portale e motore di ricerca fondato da David Filo e Jerry Yan.
  • Yb: Yottabyte (vedi).
  • Yell: “urlo, grido d’incitamento, strillo”. Comando che l’utente può dare in quasi tutte le BBS per richiamare l’attenzione dell’amministratore.
  • Yellow book: “libro giallo”. Scritto nel 1984, descrive le estensioni di un CD per l’immagazzinamento dei dati (CD-ROM).
  • Ymodem: (modem) protocollo di trasmissione che consente di inviare più file in un unico “lancio” : in tal caso si parla di trasmissione batch.
  • Yottabyte: unità di misura di memorie equivalente a 1024 zettabyte (280 = 1.208.925.819.614.629.174.706.176).
  • YouTube: sito molto popolare, nato nel febbraio 2005, che consente agli utenti sia l’upload sia la visione e sia la condivisione di video. YouTube, che utilizza la tecnologia  di Macromedia Flash per visualizzare e distribuire i video, ospita filmati di show televisivi, video musicali e video personali fatti in casa dagli utenti stessi. Questi filmati possono essere facilmente inclusi nei siti WEB utilizzando il codice HTML fornito direttamente da YouTube.
  • YP: (Yellow Pages) “pagine gialle”.  Servizio usato dagli amministratori UNIX per la gestione dei DataBase distribuiti in Rete.
  • YPbPr: collegamento video analogico simile all’RGB.
Neue MODE Blue ALESSANDRINI Budapester MOCASSINO BLU PELLE Budapester ALESSANDRINI   Uomo Lacci 43 acc008

Ritorna all’indice alfabetico



 

Vuoi abilitare le notifiche?
Attendi…

No, grazieSi, attiva

Hosted by AlterVista - Disclaimer - Segnala abuso - Privacy Policy